#howto - Shredding e rimozione dei file

Scritto da il
shredding
bash

Introduzione

Quante volte ci è capitato di voler rimuovere un file? Per molti è un’operazione quotidiana.

Tuttavia parecchi di noi non sanno che quando cancelliamo un file sul disco non lo stiamo realmente rimuovendo, lo stiamo solamente segnando come riscrivibile e dicendo al sistema di considerarlo cancellato.

Per assicurarci che i dati vengano completamente distrutti esiste un’operazione chiamata shredding, che consiste essenzialmente nella riscrittura del file.

In questo breve articolo andremo a vedere come rimuovere ed effettuare lo shredding di un file.

Cancellazione “semplice” tramite rm

È possibile cancellare file tramite il comando rm.

Vediamo anche alcune opzioni utili del suddetto comando:

Rimozione forzata

È possibile forzare la rimozione di un file passando -f in argomento a rm:

rm -f nome_file

Questo farà sì che rm non chieda conferma e ignori gli errori.

Rimozione ricorsiva di cartelle

Quanndo si vuole rimuovere una cartella è necessario dire a rm di farlo ricorsivamente passando l’opzione -r:

rm -r nome_file

rm -r nome_cartella

Rimozione interattiva dei file

Se si desidera che rm chieda conferma su ogni rimozione è sufficiente usare -i:

rm -i nome_file

rm -rfi nome_cartella

Rimozione verbosa

Sarà possibile ottenere un output verboso tramite l’opzione -v, così da poter avere un resoconto scritto di ogni rimozione:

rm -v nome_file 

rm -rv nome_cartella

Shredding col comando shred

Per effettuare lo shredding dei file ci basterà usare il comando shred.

Vediamo come:

Impostare un numero di sovrascritture

Possiamo decidere quante volte sovrascrivere un file usando -n.

Se per esempio volessimo sovrascrivere un file 5 volte potremmo fare:

shred -n 5 nome_file

Azzerare il file

Se decidessimo di sovrascrivere il file un’ultima volta con soli zeri potremmo farlo con l’opzione -z:

shred -zn 5 nome_file

In questo esempio stiamo riscrivendo il file cinque volte e aggiungendo una sesta volta per sovrascriverlo con degli zeri.

Mostrare un output

Esattamente come nel caso di rm l’opzione-v è usata per mostrare un resoconto di ogni operazione:

shred -vzn 5 nome_file

In questo caso, esattamente come prima stiamo riscrivendo il file cinque volte e aggiungendo una sesta volta per sovrascriverlo con degli zeri, ma questa volta stiamo mostrando a video il resoconto di ogni riscrittura.

Operazione sui dispositivi

È possibile applicare questo anche ai singoli dispositivi, se per esempio volessi farlo su /dev/sdX allora farò

shred -vzn 5 /dev/sdX

(Nota: Potrebbero essere richiesti permessi di superutente)

Conclusione

È bene tenere in mente però che questo metodo non garantisce sicurezza al 100%, e questa era solo un infarinatura di base sui comandi shred e rm.

Hai avuto problemi o hai domanda da porci? Non esitare a contattarci sul nostro gruppo Telegram.

history_edu Revisioni