linux/hub linux/hub
cerca

#howto - Installazione dell'ultima versione di Python 3 su CentOS 8/RHEL 8

Scritto da il
centos
python
rhel
bash

Python è un linguaggio fondamentale per molti applicativi, come ad esempio Django e Flask, entrambi framework utilizzati per lo sviluppo di applicazioni Web, ma non solo.

Dal 1 Gennaio 2020, il team di sviluppo del linguaggio ha deciso di deprecare Python 2, in favore dell'ormai stabilissima terza versione.

Nelle repository base di CentOS 8 e RHEL 8, Python 3 è offerto nella versione 3.6.8. Questa, seppur stabile, è una versione molto vecchia e potrebbe non essere compatibile con applicativi e librerie più recenti. In questa guida vedremo quindi come installare una seconda versione molto più recente (la 3.9.x nel momento in cui scrivo) di Python 3 sul sistema.

Dipendenze

Prima di procedere con l'installazione della versione interessata, assicuriamoci di avere un ambiente di sviluppo correttamente configurato.

Procediamo con un normale aggiornamento:

dnf update

e proseguiamo quindi con l'installazione degli strumenti per sviluppatori, sempre via dnf:

dnf groupinstall "Development Tools"

Installiamo anche alcune dipendenze necessarie alla compilazione:

dnf install bzip2-devel libffi-devel  openssl-devel wget

Compilazione

Un processo di compilazione può spaventare chi non ci si è mai cimentato, ma si tratta in realtà di un qualcosa di semplice e (in questo caso) rapido.

Scarichiamo un archivio aggiornato del codice dall'indice ufficiale. Nel momento in cui scrivo, l'ultima release è la 3.9, procediamo quindi con questa.

Entriamo in una locazione pulita (ad esempio una cartella libera nella nostra /home):

cd
mkdir python_source
cd python_source

e scarichiamo/estraiamo l'archivio al suo interno:

wget https://www.python.org/ftp/python/3.9.0/Python-3.9.0.tgz
tar xvf Python-3.*.tgz

Verrà creato un percorso col nome del nostro archivio, entriamoci e procediamo con la configurazione:

./configure --enable-optimizations

Infine compiliamo ed installiamo:

make altinstall

Ora, digitando il comando relativo alla versione appena compilata:

python3.9 --version

dovremmo ottenere in output la sua versione come conferma.

Assieme a Python viene installato pip, il gestore pacchetti del linguaggio. Possiamo accedere a questo tramite il comando pip3.9 dove la versione cambia in base alla versione che abbiamo compilato.

Per ogni dubbio, chiarimento o curiosità ci trovate al nostro gruppo Telegram.

Leggi anche

Caricamento..