#howto - Installazione ed utilizzo di zap, gestore pacchetti per AppImage

Scritto da il
github
bash

Abbiamo già parlato di AppImage in un precedente articolo: si tratta di un formato portabile per la distribuzione software.

Questi pacchetti completi ed eseguibili, simili a Flatpak e Snap, possono sfruttare strumenti e dipendenze del sistema o inglobarle nel pacchetto stesso, facendo quindi della portabilità il suo punto forza.

Quello di cui andremo a parlare oggi è zap, un gestore pacchetti AppImage. Grazie a questo è infatti possibile trattare le AppImage come qualsiasi altro pacchetto di sistema (ad es. deb e rpm). Grazie a questo software potremo quindi installarle, ottenere informazioni, disinstallarle ecc. ma anche integrarle nel sistema.

Installazione di Zap

zap viene fornito come AppImage, oltre che uno script di installazione semplificato, facilmente eseguibile tramite curl:

sh -c "$(curl -fsSL https://git.io/zapinit)"

Una volta eseguito, possiamo testarne l’effettiva installazione digitando:

zap --version

il quale restituirà la versione installata.

Utilizzo

Questo gestore pacchetti condivide quasi tutte le opzioni di apt e programmi simili. Seguendo una sorta di standard comune fra gestori di pacchetti.

Installare pacchetti

Possiamo installare un pacchetto tramite l’opzione install:

zap install nome_pacchetto

Potete trovare facilmente i nomi di pacchetto da questo portale.

Ad esempio, per Code OSS, ossia la versione OSS di Visual Studio Code, digitiamo:

zap install code_oss

In alternativa possiamo installare una AppImage tramite la sua repository GitHub, ad esempio per Bottles:

zap install-gh  https://github.com/bottlesdevs/Bottles 

Rimuovere pacchetti

Il processo di rimozione dei pacchetti è simile all’installazione, con la differenza che in questo caso useremo l’opzione remove in questo modo:

zap remove code_oss

Integrazione pacchetti

Questo strumento non ci permette solo di installare i pacchetti, ma anche di integrarli col sistema ed eseguirli. Per fare ciò basterà sfruttare l’opzione integrate:

zap integrate code_oss

e possiamo verificarne l’integrazione con l’opzione is-integrated.

Avvio pacchetti

Indifferentemente dalla sua integrazione col sistema, possiamo avviare qualsiasi AppImage installata con zap, direttamente da quest’ultimo:

zap x code_oss

Possiamo visualizzare la lista completa delle opzioni sfruttando l’opzione help:

zap --help
history Revisioni