#howto - Installazione di Composer su Linux

Scritto da il

Composer è uno strumento per la gestione delle dipendenze di PHP. Questo strumento consente ad uno sviluppatore di dichiarare, scaricare ed installare le librerie da cui dipende il proprio progetto, ed è anche in grado di gestirle ed aggiornarle in maniera rapida e veloce.

In questa guida vedremo come installare Composer su Linux.

Composer non è un gestore di pacchetti come apt o dnf. Invece di installare le librerie, o “pacchetti”, globalmente, lo fa nella directory del progetto in cui si sta lavorando. Quindi, è più un gestore di dipendenze, ma se necessario è utilizzabile anche in maniera globale.

Installazione

Come prima cosa, scarichiamo con PHP il file di setup di Composer:

php -r "copy('https://getcomposer.org/installer', 'composer-setup.php');"

verifichiamo se l’installer scaricato è valido oppure corrotto tramite la verifica dell’hash (l’hash cambia in base alla versione di Composer, pertanto è necessario controllarlo da questa pagina.):

php -r "if (hash_file('sha384', 'composer-setup.php') === '756890a4488ce9024fc62c56153228907f1545c228516cbf63f885e036d37e9a59d27d63f46af1d4d07ee0f76181c7d3') { echo 'Installer verified'; } else { echo 'Installer corrupt'; unlink('composer-setup.php'); } echo PHP_EOL;"

eseguiamo l’installer:

php composer-setup.php

e, se tutto è andato a buon fine, rimuoviamolo dalla macchina:

php -r "unlink('composer-setup.php');"

A questo punto possiamo scegliere di usare Composer in due modi: localmente o globalmente. Per eseguirlo localmente possiamo digitare:

php composer.phar

mentre per permettere l’utilizzo da tutti gli utenti dobbiamo spostare composer.phar in /usr/local/bin:

mv composer.phar /usr/local/bin/composer

Fatto ciò, possiamo semplicemente scrivere composer per eseguire il software:

composer

Per dubbi o chiarimenti non esitate a chiedere nel nostro gruppo Telegram.

history_edu Revisioni