linux/hub linux/hub
cerca

+ contenuti

Lo sapevi che puoi trovare tanti altri contenuti sul nostro feed Telegram?

#howto - Cambiare i DNS su Linux

Scritto da il
bash

Per chi desidera una connessione reattiva e veloce (o per chi volesse visitare dei siti bloccati dal nostro operatore) i DNS non sono un parametro da sottovalutare: essi, infatti, svolgono un ruolo molto importante nella navigazione di tutti i giorni.

In questa guida vi spiegheremo come cambiare DNS su Linux tramite terminale, e, ancora meglio, direttamente dal proprio router con OpenWRT per applicare le modifiche su tutta la rete (ove possibile).

Configurazione dei DNS

Prima di tutto dobbiamo scegliere che DNS usare sul nostro sistema. Tra i più popolari troviamo quelli di Google, Cloudflare e UncensoredDNS, ma ce ne sono molti altri ancora:

DNS di Google:

8.8.8.8 8.8.4.4

DNS di Cloudflare:

1.1.1.1 1.0.0.1

DNS di UncensoredDNS:

91.239.100.100 89.233.43.71

Dopo che abbiamo scelto che DNS utilizzare, con il nostro editor di testo preferito apriamo da terminale il file /etc/resolv.conf:

vim /etc/resolv.conf

Alla fine del file aggiungiamo successivamente queste due stringhe, dove in IP Primario e secondario dovete inserire, rispettivamente, l’IP primario e secondario del provider di DNS che avete scelto di usare:

nameserver <IP Primario del DNS>
nameserver <IP Secondario del DNS>

Per fare un esempio, se vogliamo usare i DNS di Google si procederà in questo modo:

nameserver 8.8.8.8
nameserver 8.8.4.4

Può accadere che al riavvio del sistema, nel caso in cui il programma sia presente, Network Manager scelga di rimuovere i DNS da noi impostati in precedenza. Possiamo verificarlo cliccando sull’applet di Network Manager e scegliendo l’opzione “Informazioni di Connessione”.

Nel caso in cui dovesse accadere, dovremo modificare un altro file posizionato in /etc/dhcp/dhclient.conf. Apriamo il file con il nostro editor di testo preferito:

vim /etc/dhcp/dhclient.conf

Andiamo a cercare la seguente riga:

#prepend domain-name-servers 127.0.0.1;

Cancelliamola e inseriamo:

prepend domain-name-servers <IP primario del DNS>, <IP secondario del DNS>;

Salviamo il file e riavviamo il nostro PC. Dopo il riavvio, i DNS dovrebbero essere impostati correttamente e NetworkManager non dovrebbe più ripristinarli.

OpenWRT

Se possiediamo un router con OpenWRT è possibile modificare le impostazioni dei DNS direttamente da lì, cosi da poter avere tutti i nostri dispositivi connessi alla rete con i DNS da noi preferiti (utile nel caso in cui avessimo un Pi-Hole e volessimo indirizzare tutto il traffico a quest’ultimo).

Modifica dei DNS su OpenWRT

Accediamo all’interfaccia OpenWRT del nostro router e andiamo su Network -> Interfaces. Successivamente selezioniamo l’interfaccia dove vogliamo avere i DNS personalizzati e clicchiamo sul tasto “Edit”.

Screenshot 2021 01 16 at 16 52 16

Dopo aver cliccato su “Edit”, scorriamo la pagina finchè non troviamo la voce “Use custom DNS servers”. Qui sarà possibile aggiungere quanti server DNS personalizzati vogliamo cliccando sul tasto “+” come è possibile vedere nelle immagini d’esempio.

Screenshot%202021 01 16%20at%2017.06.32

Conclusione

Dopo aver seguito questi procedimenti avremo il nostro DNS personalizzato pronto e funzionante, su una macchina singola o su tutta la rete.

Per dubbi o chiarimenti non esitate a chiedere nel nostro gruppo telegram.