remove_red_eye Modalitá lettura

Virtualbox 5.2.8 disponibile e supporta il kernel Linux 4.15

In questo articolo

  1. Miglioramenti di frontend, audio, storage e networking

Oracle ha rilasciato una nuova versione stabile di Virtualbox, il noto software di virtualizzazione open source e multipiattaforma , aggiungendo il supporto al kernel Linux 4.15 per i guest Linux, oltre ad introdurre numerosi miglioramenti.

VirtualBox 5.2.8 è ora disponibile per il download, portando infine il supporto al kernel di Linux 4.15 per sistemi operativi guest basati su Linux che potresti voler eseguire sulle tue macchine virtuali, questo comporta inoltre la compatibilitá dei moduli col kernel 4.15.

VirtualBox 5.2.8 risolve finalmente il fastidioso problema della schermata nera che si verificava quando 3D veniva abilitato in alcuni guest Linux e aggiunge il supporto per sopprimere setuid e setgid nelle cartelle condivise.

Miglioramenti di frontend, audio, storage e networking

Un altro miglioramento interessante implementato dagli ingegneri di Oracle nell’ultima versione di VirtualBox è il supporto per le funzioni CPU PCID, FSGSBASE e INVPCID per i guest Linux, Mac OS X, FreeBSD, Solaris e Windows. Inoltre, l’aggiornamento risolve un problema EMM386 durante il rilevamento di una base di frame.

Oracle ha aggiornato il frontend dell’applicazione per utilizzare i download via ssl (HTTPS) durante l’aggiornamento dell’app o altri componenti, corregge una regressione senza problemi causata dalla funzionalità wm_class sui sistemi Linux e l’arresto anomalo che si verificava durante l’apertura della procedura guidata per una Nuova macchina su tutte le piattaforme supportate.

Sul fronte audio, VirtualBox 5.2.8 aggiunge il supporto per l’identificazione delle sorgenti di registrazione nel mixer audio PulseAudio sul sistema operativo host quando si utilizzano più macchine virtuali allo stesso tempo, migliora il back-end DirectSound, l’emulazione HDA e le impostazioni surround per i guest Windows.

Un paio di correzioni di rete sono presenti anche in questa nuova versione, migliorando l’avvio PXE per le schede E1000 e aggiungendo una soluzione alternativa per i guest piú datati che non sono in grado di abilitare il bus mastering per il dispositivo virtio PCI.

L’aggiornamento dovrebbe essere presto disponibile nelle repo ufficiali delle varie distribuzioni, mentre lo é giá per OpenSUSE Tumbleweed e Fedora.

Downloadhttps://www.virtualbox.org/wiki/Downloads

Changeloghttps://www.virtualbox.org/wiki/Changelog


info Il contenuto di questo articolo é libero alla condivisione, a patto che venga citata la fonte (linuxhub.it)


chat Discuti questo articolo con
help /gentedilinux