remove_red_eye Modalitá lettura

Nautilus, tre nuove funzionalità in arrivo (finalmente)

In questo articolo

  1. Tags
  2. Ripristina scheda
  3. Ricerca testo completo (FTS)

Nautilus è forse il file manager grafico più utilizzato in ambiente Linux, alla base di tanti altri e preinstallato nella maggior parte dei sistemi operativi con GNOME o derivati. Ciò nonostante pecca di aggiornamenti essenziali da diverso tempo, per questo l’annuncio di un aggiornamento che porta ben tre nuove funzionalità è ben apprezzato, meglio ancora se ciò di cui parliamo sono vere e proprie esigenze degli utenti.

Tags

Lo sviluppatore di GNOME, Alexandru Pandelea, sta lavorando ai tag a colori, come parte di Google Summer of Code di quest’anno.

I tag consentono di contrassegnare i file e le cartelle con un nome o un termine specifico del progetto, oltre che un colore indicativo. L’idea è che potrai facilmente trovare questi file, cercando o filtrando per tag, indipendentemente da dove sono situati sul sistema.

È più veloce e meno rigido di spostare file in cartelle specifiche o creare collegamenti senza fine.

Al momento della scrittura, lo sviluppo dei tag è ancora in corso. Non esiste un modo per esplorare o trovare cartelle contrassegnate in Nautilus, ma, come si può vedere nel video di WOGUE sopra, la creazione dei tag è in esecuzione in un ramo di sviluppo.

Nessuna garanzia che questa caratteristica venga introdotta in Nautilus in tempo per GNOME 3,26 – o forse oltre.

 

Ripristina scheda

Quante volte ti è capitato di chiudere una scheda del browser per caso?
Ma i browser più moderni rendono più facile ripristinare una scheda chiusa piuttosto che farci nuovamente navigare alla pagina web o ripescarla dalla cronologia.

Nautilus memorizzerà in una piccola cronologia, le schede che utilizzi in modo che possa, se necessario, riaprirle rapidamente una volta chiuse.

Come in un browser web, è possibile riaprire le schede chiuse in Nautilus premendo Ctrl + Shift + T.

Ricerca testo completo (FTS)

Alexander non è soddisfatto della ricerca tra file ed è quindi impegnato a migliorare Nautilus sotto questo aspetto, sfruttando le funzionalità di Tracker, uno strumento di indicizzazione dei file open-source.

Si sta lavorando per portare la ricerca di testi completi (FTS) su Nautilus.

Grazie a questa funzionalità, l’utente può scegliere di includere o meno i risultati come documenti, che contengono il testo da lui inserito nel box di ricerca, come dimostrato nel video qui sopra, il processo dovrebbe essere veloce ed indolore grazie al processo d’indicizzazione dei contenuti.

Detto questo, ci aggiorniamo al rilascio ufficiale!

Articolo di Mirko Brombin

Revisione di Ryu


info Il contenuto di questo articolo é libero alla condivisione, a patto che venga citata la fonte (linuxhub.it)


chat Discuti questo articolo con
help /gentedilinux