🔧 #howto – Aggiornare KDE Neon con PackageKit

In questo articolo

  1. Update tramite PackageKit
  2. Perché usare PackageKit

KDE Neon offre su base Ubuntu LTS una repository costantemente aggiornata dove l’utente puó trovare l’ultima versione stabile disponibile di Plasma, e per rispettare questo standard punta sull’utilizzo di PackageKit come sistema di aggiornamento.

Come per ogni distribuzione basata su Ubuntu (nonostante la premura degli sviluppatori della distribuzione nel sottolineare che non si tratta di una vera e propria distribuzione Ubuntu), il processo di aggiornamento del software via terminale avviene tramite l’ormai noto Advanced Packaging Tool, piú comodamente abbreviato in APT:

sudo apt update && sudo apt upgrade

Update tramite PackageKit

Se ci si sofferma nella lettura delle FAQ sul sito ufficiale, ci accorgiamo peró che il processo di aggiornamento consigliato, non é APT ma bensí PackageKit, la cui sintassi:

sudo pkcon refresh && sudo pkcon update

Perché usare PackageKit

Stando sempre alle FAQ del sito ufficiale, la motivazione del perché utilizzare PackageKit anziché APT é dovuta al fatto che l’aggiornamento tramite la procedura standard di Ubuntu e derivate, non fornisce tutti i pacchetti come invece dovrebbe.

Gli sviluppatori di KDE Neon premono molto su spingere l’utente all’utilizzo di PackageKit anziché gli standard Ubuntu, per garantire loro un ambiente piú stabile e sempre aggiornato alle ultime realease, come KDE Neon promette come distribuzione.

 

Sito Ufficiale | https://neon.kde.org

FAQ | https://neon.kde.org/faq#command-to-update

PackageKit on GitHub | https://github.com/hughsie/PackageKit/


info Il contenuto di questo articolo é libero alla condivisione, a patto che venga citata la fonte (linuxhub.it)


chat Discuti questo articolo con
help Ubuntu Italia
/gentedilinux
ubuntu