linux/hub linux/hub
cerca

#howto - usare l'editor di testo Nano

Scritto da il
github
bash

Nano è un software di editing di testo incluso nella maggior parte delle nostre distribuzioni Linux. È leggero, funzionale e anche piuttosto facile da usare (per questo è preferito a Vim da alcuni), ma non tutti sanno a pieno come sfruttarne le qualità.

In questa guida vedremo quindi come personalizzarlo, usarlo ed apprezzarlo al massimo.

Configurazione tramite .nanorc

il file di configurazione di nano si trova nella home del nostro utente (se non lo si trova, lo si può creare manualmente) sotto il nome di .nanorc. Apriamolo con nano:

nano ~/.nanorc

e scriviamo al suo interno:

set autoindent
set softwrap
set linenumbers

include /usr/share/nano/*nanorc

Salviamo e usciamo da nano.

Esaminiamo però le opzioni, per capire meglio a che cosa servono:

  • autoindent: serve a mantenere indentata la riga successiva, ovviamente l'indentazione deriva dalla precedente
  • softwrap: manda a capo le righe lunghe ma solo visivamente, il file ovviamente resta invariato
  • linenumbers: mostra i numeri delle righe
  • include /usr/share/nano/*nanorc: abilita la sintassi colorata per alcuni file in base all'estensione.

Quali altri opzioni possiamo indicare? Tutte le opzioni sono presenti nella pagina di manuale di Nano, che potete aprire con:

man nano

Sintassi colorata

Con l'opzione include abilitate la sintassi colorata, ma è attiva solamente per determinati file estensione. Potete trovare sul repository di scopatz un'estensione dei linguaggi supportati. Per installarla seguite le seguenti istruzioni:

# Facciamo un backup dei vecchi file estensione 
cd /usr/share/nano
mkdir backup
mv *.nanorc backup

# Cloniamo la repository 
cd 
git clone https://github.com/scopatz/nanorc

# Copiamo i file
mv nanorc/*.nanorc /usr/share/nano/

Potremo ora utilizzare Nano per modificare al meglio i nostri file in Kotlin, ad esempio, ma anche tanti altri linguaggi.

Utilizzare nano come un pro

Cosa si può fare con Nano? Più di quello che pensate, poco ma sicuro.

Vediamo di seguito una serie di shortcut (scorciatoie da tastiera):

Scorciatoia Descrizione
CTRL+o Salva il file
CTRL+x Esce, eventualmente salvando
CTRL+r Indicate un file di testo da importare
CTRL+j Cerca di aggiustare gli spazi e i fine linea per giustificare un paragrafo
ESC+j Come sopra, ma con l'intero file
CTRL+6 Inizia a selezionare/non seleziona più
ESC+6 Copia una riga o la selezione (se si è in modalità selezione)
CTRL+k Taglia una riga o la selezione.
CTRL+u Incollate ciò che avete tagliato o copiato prima
CTRL+t Eseguite uno script, in Nano verrà ricopiato l'output
CTRL+_ Va ad un determinato numero di riga
ESC+] Salta alla parentesi che combacia
CTRL+a Inizio riga
CTRL+e Fine riga
ESC+d Conta parole, righe e caratteri
CTRL+g Apre la guida dei comandi
CTRL+w Cerca. Eventualmente sostituisce anche se richiesto

Alcune note:

  • In modalità selezione, se incollate, non sovrascrivete il contenuto come negli editor normali
  • Se copiate o tagliate del contenuto, non viene messo nella clipboard di sistema, ma viene gestito internamente da Nano. Resta la possibilità di utilizzare CTRL+SHIFT+C e CTRL+SHIFT+V per copiare (selezione del mouse) e incollare (dove è posizionato il cursore) interagendo con la clipboard di sistema.

Approfondimenti ricerca

Approfondiamo il comando di ricerca (CTRL+W). Una volta premuto avete diverse opzioni da poter selezionare:

Scorciatoia (dentro cerca) Descrizione
ESC+c Attiva e disattiva la distinzione maiuscole/minuscole
ESC+b Attiva ricerca all'indietro
ESC+r Attiva ricerca con espressioni regolari
freccia su Ricopia ricerca precedente (nella storia)
freccia giu Ricopia ricerca successiva (nella storia)
CTRL+p Ricopia la ricerca più vecchie
CTRL+n Ricopia la ricerca più nuova
CTRL+r Attiva menu sostituisci

Altre note:

  • per ripetere la ricerca precedente, potete premere CTRL+W ed INVIO senza scrivere nulla
  • Da una ricerca ad un altra vengono ereditate anche le varie opzioni (minuscole/maiuscole, regex, etc..)

Cerca e sostituisci

Nota sul menù sostituisci: il menù sostituisci si può raggiungere immediatamente senza passare dal cerca con la scorciatoia CTRL+\, e una volta attivata vi permette di sostituire:

  • con s un'occorrenza alla volta
  • con t tutte le occorrenze
  • con n saltate un occorrenza
  • Ctrl+C annullate

La macro

Le ultime due scorciatoie che vorrei esporvi (non mostrate prima in tabella) sono:

  • esc+: - inizia e termina la registrazione di una macro
  • esc+; - ripete la macro

La macro è una cosa molto utile, registra una serie di azioni che volete eseguire e la ripete. Per capirne la potenza, usiamola ad esempio per scambiare due righe:

esc+:
Ctrl+k
tasto giù
Ctrl+u
esc+:

Poi per ripetere:

ESC+;

Molto comodo, vero?

Leggere l'help

Ovviamente molte altre cose non son state citate in questa guida, come i comandi per abilitare il softwrap manualmente, i numeri di linea o salvare il file senza conferma e via discorrendo. Molto altro, praticamente tutto, lo trovate nell'help visualizzabile sempre con Ctrl+G. Come si legge? Invece dei tasti da premere, infatti, troviamo caratteri come ^ o M-. Ebbene, sappiate che CTRL corrisponderà a ^, e ESC a M-.

Potete notare che alcune scorciatoie hanno ulteriori combinazioni tra parentesi, potrete usare una o l'altra combinazione, senza alcuna differenza.

Per ogni dubbio, chiarimento o curiosità ci trovate al nostro gruppo Telegram.

Leggi anche

Caricamento..