linux/hub
cerca

#howto - Installazione ed utilizzo di transmission-cli su Centos 8/RHEL 8/Fedora 30+

Scritto da il
centos
fedora
rhel
bash

transmission-cli è ovviamente la versione da console del noto software Transmission. In questa guida vediamo come installarlo ed utilizzarlo su Centos 8/RHEL 8/Fedora 30 e successivi.

Sono molte le occasioni in cui è necessario scaricare un torrent. Questa è una procedura semplice quando si sfrutta una interfaccia grafica (GUI), ma se la necessità si presenta mentre stiamo operando su un server senza controllo remoto, allora può diventare complesso.

Installazione

Alcune distribuzioni pre-installano transmission-cli con transmission e viceversa. Su Centos e RHEL, ma anche Fedora 30+, troviamo questi pacchetti "sconnessi".

Per prima cosa installiamo il software da gestore pacchetti (dnf su entrambe le sopra citate):

dnf install transmission-cli

La guida potrebbe essere compatibile sia con Centos che con RHEL 7, unica accortezza è l'utilizzo di yum come gestore pacchetti.

Possiamo accertarci che sia andato tutto per il verso giusto controllandone la versione installata, questo sfruttando l'opzione -V:

transmission-cli -V

il quale nel mio caso ritorna come output:

transmission-cli 2.94

Configurazione

Lo strumento arriva pronto all'uso sin da subito, ma può capitare l'esigenza di dover scegliere un percorso per i download diverso da quello base. Per fare ciò sfruttiamo il comando transmission-daemon con l'opzione --download-dir:

transmission-daemon --download-dir "/percorso"

dove percorso è appunto la locazione dove vogliamo che vengano posizionati i file in fase di download. Salviamo le impostazioni con l'opzione --dump-settings:

transmission-daemon --dump-settings

Utilizzo

L'utilizzo può sembrare complesso, ma basta conoscere poche opzioni per poterlo sfruttare al meglio. Prima di tutto ci dobbiamo ricordare di eseguire il servizio daemon ogni volta che vogliamo usare lo strumento:

transmission-daemon

Aggiungere .torrent

Tutte le operazioni legate ai torrent devono essere impartite allo strumento transmission-remote. Per aggiungere un torrent sfruttiamo l'opzione -a:

transmission-remote -a "link_completo.torrent"

dove link_completo.torrent è appunto il link completo di prefisso http/https al file torrent. È possibile passare anche un percorso ad un file .torrent locale.

Per quanto riguarda i link magnetici, possiamo aggiungerli ponendo il prefisso magnet: al suo inizio:

transmission-remote -a "magnet:?....."

Stato dei download

Come per molti altri strumenti, -l è l'opzione che ritorna una lista, in questa caso popolata con tutti i download in corso:

transmission-remote -l

l'output mostra principalmente il suo ID univoco (utile in caso dovessimo effettuare operazioni specifiche), la percentuale di download, la dimensione rimanente, la velocità di download e upload, oltre che il nome file e lo stato.

Eliminazione download

Possiamo eliminare un download dalla coda sfruttando l'opzione -r e -t:

transmission-remote -t ID -r

dove ID è l'identificatore univoco per quel download, ottenibile come spiegato qui sopra. Questi possono essere di più e suddivisi tramite una virgola (,). Possiamo in alternativa usare all come valore per -t, ma in questo modo andremo ad eliminare tutti i download.

Per maggiori informazioni, dubbi e chiarimenti, non esitate a fare domande sul nostro gruppo Telegram.