chrome_reader_mode

Metti in mostra la tua personalizzazione Linux help_outline Maggiori informazioni

linux/hub è molto più di quel che vedi! info_outline Leggi le intenzioni

🔧 #howto - Come usare Pacman, comandi fondamentali

Scritto da Talebian il Sab, 10/05/2019 - 20:54
Sab, 10/05/2019 - 20:54
#howto
In questa pagina
  • Caricamento..

Pacman è il Package Manager di Arch Linux installato di default, scritto interamente in C.

Questo gestore pacchetti, però, non ha una sintassi semplicissima e intuitiva, e potrebbe risultare a dir poco complesso per l'utente medio. Per ovviare a questo problema basta tenere a mente alcuni piccoli comandi utili per poter utilizzare Pacman al meglio tutti i giorni.

Questa guida non vuole essere un sostituto alla wiki ufficiale, per comandi e usi avanzati usare 'man pacman' o appunto la wiki ufficiale.

Comandi Fondamentali

Vediamo quali sono i comandi base da tenere a mente per chi si vuole approcciare per la prima volta ad Arch Linux e quindi a Pacman.

Installare un pacchetto

La funzione forse più banale per un package manager è ovviamente quella che permette l'installazione di un pacchetto:

pacman -S nome_pacchetto

talvolta è possibile inciampare in un errore causato dal mancato aggiornamento del database. Per risolvere questo problema, possiamo aggiungere l'argomento -y:

pacman -Sy nome_pacchetto

Aggiornamento di sistema

Un'altra delle funzioni essenziali è certamente l'aggiornamento di sistema e delle repository, accessibili tramite la flag -Syu:

pacman -Syu

Rimozione di un pacchetto

Questa opzione, dove la R sta ovviamente per remove, serve appunto per rimuovere un pacchetto.

pacman -R nome_pacchetto

Ci sono altri modi per usare questa opzione: ad esempio, possiamo utilizzare le flag -Rs, -Rn e -Rns. La prima permette di rimuovere il pacchetto, controllare eventuali dipendenze ed eliminare dal sistema anch'esse; il secondo impedisce a pacman di creare file di backup del pacchetto eliminato, mentre il terzo è un semplice parametro che unisce le funzionalità delle precedenti flag.

Ricerca nel database

Questa opzione permette di cercare nel database il nome di un pacchetto basandosi su delle parole chiave, come ad esempio "pacman -Ss file-manager". Ecco un esempio:

pacman -Ss neofetch

community/neofetch 6.1.0-1
    A CLI system information tool written in BASH that supports displaying
    images.

Pacchetti installati

L'opzione in questione, dove la Q sta per Query, permette di avere una lista di tutti i pacchetti installati sulla macchina dove viene eseguito.

Questa opzione può anche essere usata con gli argomenti -Qs e -Qi, dove:

  • -Qs permette di avere la lista dei pacchetti installati con anche una breve descrizione, come se stessimo consultando l'elenco dal database con pacman -Ss
  • -Qi, seguito da un nome di pacchetto installato sulla macchina, permette di avere il nome di esso, dettagli, dimensione, dipendenze, etc.
pacman -Q

acl 2.2.53-1
adobe-source-code-pro-fonts 2.030ro+1.050it-5
adwaita-icon-theme 3.34.0-1
alsa-firmware 1.0.29-2
alsa-lib 1.1.9-2
alsa-oss 1.1.8-1
...

Pulizia della cache

L'ultima opzione essenziale permette di pulire la cache del gestore pacchetti:

pacman -Sc

Questi sono dei semplici comandi che conoscendoli semplificano di molto l'uso di pacman e la gestione del sistema. 
Per dubbi e chiarimenti, fate accesso al nostro gruppo Telegram.

Etichette
remove_red_eye

Quale Desktop Environment?

Scelte