chrome_reader_mode

Metti in mostra la tua personalizzazione Linux help_outline Maggiori informazioni

linux/hub è molto più di quel che vedi! info_outline Leggi le intenzioni

🔧 #howto - Abilitare la compressione Brotli in Nginx (build) su Centos 7

Scritto da Mirko Brombin il Mer, 06/19/2019 - 14:03
Mer, 06/19/2019 - 14:03
#howto
centos
nginx
In questa pagina
  • Caricamento..

In questa guida vediamo come installare e abilitare la compressione Brotli, su installazioni compilate di Nginx per Centos 7.

Attenzione, nel caso in cui la tua installazione di Nginx non è stata compilata manualmente, prosegui la lettura su questa guida, invece nel caso in cui non è già presente una installazione di Nginx o è presente una compilata, procedi con la lettura.

Brotli è un algoritmo di compressione sempre più difuso nei browser moderni. Questo algoritmo offre prestazioni maggiori rispetto Gzip, parliamo di quasi il 40% di ottimizzazione della compressione, oltre che un miglioramento delle prestazioni necessarie per l'impiego.

Possiamo abilitare la compressione Brotli in Nginx grazie ad un modulo messo a disposizione dallo stesso team di pagespeed.

Preparazione

Per prima cosa installiamo gli strumenti necessari a compilare "Development Tools":

sudo yum groupinstall 'Development Tools' -y
sudo yum install git

richiamiamo una shell root per i prossimi comandi:

sudo su

creiamo una cartella dove lavorare, ad esempio in /root:

mkdir /root/work
cd /root/work

e scarichiamo il sorgente di Nginx per poi estrarlo, nel mio caso installo la 1.15.8:

wget http://nginx.org/download/nginx-1.15.8.tar.gz
tar -xzvf nginx-1.15.8.tar.gz

scarichiamo infine il sorgente di Brotli, sempre in /root/work e aggiorniamo ogni dipendenza:

git clone https://github.com/google/ngx_brotli.git
cd ngx_brotli
git submodule update --init --recursive

Installazione

Nel caso fosse già presente una installaione compilata di Nginx, preleviamo le opzioni di configurazione:

nginx -V

dall'output ricevuto annotiamo il contenuto subito dopo configure arguments:, ci servirà nella nuova configurazione.

Cominciamo la configurazione, entriamo nella locazione dove e presente il sorgente di Nginx:

cd /root/work/nginx-1.15.8

e prepariamo il comando di configurazione. Se abbiamo annotato la configurazione di una precedente installazione, ci basterà aggiungere quelle stringhe subito dopo ./configure, seguite dal modulo brotli, ad esempio:

./configure PRECEDENTE_CONFIGURAZIONE --add-module=/root/work/ngx_brotli

nel caso contrario, sarà necessaria solo la dicitura del modulo Brotli:

./configure --add-module=/root/work/ngx_brotli

Una volta terminato il processo di installazione, possiamo compilare e installare la nostra versione di Nginx:

make
make install

e nel caso di una precedente installaione, riavviare il servizio:

systemctl restart nginx

Per le nuove installazioni invece, ci portiamo nella locazione di installazione:

cd /usr/local/nginx/sbin

ed avviamo nginx:

./nginx

Per le nuove installazioni consiglio la creazione dello script d'avvio con systemctl, leggi la sezione Script di avvio qui.

Configurazione di Brotli

Ora che tutto è pronto, possiamo configurare Brotli aggiungendo la flag brotli on nel blocco http di Nginx:

nano /usr/local/nginx/conf/nginx

ed aggiungiamo le seguenti istruzioni:

brotli on;
brotli_static on;
brotli_types *;

all'interno del blocco http{..}.

Ci sono diverse istruzioni disponibili:

  • brotli [on/off] che imposta lo stato attivo o spento della compressione, il mio consiglio è quello di abilitarlo di base nel blocco http{..} per poi disattivarlo in determinati siti web tramite il blocco server{..} dedicato
  • brotli_static [on/off] che determina se dovrà essere consegnata la versione compressa dei file statici
  • brotli_types i tipi di file per cui verrà abilitata la compressione, inserire * per tutti i file
  • brotli_comp_level con un valore compreso da 0 a 11, indica il livello di compressione, di base è 6
  • brotli_min_length indica la dimensione minima da cui iniziare la compressione di un file
  • brotli_buffers per il numero e la dimensione dei buffer impiegati durante la fase di compressione

Infine riavviamo Nginx:

systemctl restart nginx

o su installazioni senza servizio:

./nginx -s restart

In questo modo verrà abilitata la compressione Brotli in tutti i siti web configurati con Nginx.

 

Good *nix
 - Mirko

Etichette
remove_red_eye