Raspbian migra a Debian 9 Stretch

Mercoledì 16 agosto 2017, la Fondazione Raspberry Pi ha rilasciato nuove immagini di installazione del suo sistema operativo Linux Raspbian basato su Debian, questa volta in serie Debian GNU / Linux 9 “Stretch”.

Circa due mesi fa, Simon Long di Fondazione Raspberry Pi ha segnalato un nuovo aggiornamento stabile del sistema operativo Raspbian per i computer Raspberry Pi e x86. Quelle sembravano le ultime immagini basate su Debian GNU / Linux 8 “Jessie” in quanto la società ha annunciato di pianificare la migrazione di Raspbian nell’ultima serie, Stretch.

Pubblicato il 17 giugno 2017, Debian GNU / Linux 9 “Stretch” è la release più stabile di Debian, basato su kernel Linux 4.9.

Cosa c’è di nuovo

Il ripristino dell’intero sistema operativo in Debian GNU / Linux 9 “Stretch” ha portato molti benefici non solo in termini di sicurezza ma anche software. molti pacchetti e componenti principali sono stati aggiornati alle nuove versioni, inoltre Raspbian 2017-08-16 viene fornito con il browser WebChromium 60 Come NodeRED 0.17.4, RealVNC 6.1.1 e Sonic Pi 3.0.1.

Tra gli altri miglioramenti possiamo ricordare che il supporto audio Bluetooth in Raspbian è stato instradato attraverso il sistema audio ALSA (Advanced Linux Sound Architecture) anziché PulseAudio, le impostazioni della velocità del mouse sono state semplificate e l’editor di Scratch 2.0 viene fornito con l’estensione SenseHAT .

Le immagini Raspbian 2017-08-16 basate su Debian Stretch vengono fornite anche con un firmware wireless aggiornato sia per i computer a circuito chiuso Raspberry Pi 3 che Raspberry Pi Zero W che risolvono il noto Broadpwn exploit. Inoltre, i plugin LXPanel del desktop PIXEL sono stati spostati in pacchetti separati.

Un paio di mesi fa, una vulnerabilità è stata scoperta nel firmware del chipset wireless BCM43xx che viene utilizzato su Pi 3 e Pi Zero W, che potenzialmente consente ad un attaccante di assumere il chip e di eseguire codice su di esso”, ha dichiarato Simon Long . “

La release Stretch include una patch che risolve questa vulnerabilità.

A differenza di questo, diverse applicazioni desktop sono state modificate per richiedere agli utenti la password sudo quando eseguite. Naturalmente, ci dovrebbero essere altre piccole modifiche e modifiche ai temi inclusi nell’aggiornamento Raspbian 2017-08-16, che è disponibile per il download come citato dal sito web della Fondazione Raspberry Pi.

Gli utenti di Raspbian Linux esistenti possono aggiornare oggi a Debian Stretch-based Raspbian utilizzando l’istruzione fornita dalla Fondazione Raspberry Pi nel loro annuncio sul blog. Nel frattempo, l’immagine Raspbian x86 per PC rimane basata su Debian GNU / Linux 8 “Jessie”.

Annunciohttps://www.raspberrypi.org/blog/raspbian-stretch/

Downloadhttps://www.raspberrypi.org/downloads/raspbian/

Informatica & cucina una strada dallo stesso ingrediente, la passione.