remove_red_eye Modalitá lettura

🔧 #howto – Utilizzo del comando ‘aspell’

Problemi con questa guida? Chiedi supporto alla nostra community su Domande & Risposte

In questo articolo

  1. Sintassi
  2. Correzione file di testo
  3. Controllo termine (e liste)

aspell e è un correttore ortografico interattivo che si occupa di analizzare l’input o file, alla ricerca di errori ortografici, permettendoti di correggerli istantaneamente.

Trattandosi di uno strumento da riga di comando, é utile se affiancato da un editor di testo anch’esso da riga di comando, come vi o nano.

Sintassi

aspell é composto dalla seguente sintassi:

aspell [opzioni]

Questo tool viene fornito con varie impostazioni che andiamo ora a trattare singolarmente.

Correzione file di testo

Uno dei migliori impieghi per questo tool é quello nella correzione di file di testo. Possiamo infatti fornire un file al comando con la flag -c:

aspell -c documento.txt

L’output sará circa il seguente:

Immagine di Opensource.com

Come possiamo notare, il software evidenzierá parola per parola da correggere (solo se errata), mostrando le possibili soluzioni e strumenti di interazione (Ignora, sostituisci, aggiungi, annulla, ..).

Controllo termine (e liste)

Un altro impiego di questo tool lo troviamo in fase consultiva, é infatti possibile controllare singole parole tramite la flag -a:

aspell -a

Una volta digitato, il tool rimarrá in attesa del termine da analizzare, basterá digitarne uno per ricevere immediatamente risposta.

Se vogliamo invece controllare una lista di parole, usiamo la flag list:

aspell list

Una volta digitato il tool rimarrá in attesa di una lista anziché un singolo termine, una volta digitate (una per riga), procediamo con Ctrl+D per la risposta.

Per dubbi e chiarimenti, utilizzate il gruppo Telegram qui sotto.

Good *nix _Mirko


info Il contenuto di questo articolo é libero alla condivisione, a patto che venga citata la fonte (linuxhub.it)


chat Discuti questo articolo con
help /gentedilinux