remove_red_eye Modalitá lettura

🔧 #howto – Abilitare la repository ufficiale di Virtualbox su Ubuntu, Debian e derivate

Virtualbox é forse il software per la virtualizzazione, piú importante di tutti. É un programma essenziale per molti, sopratutto per chi migra a Linux e vuole mantenere una finestra sempre agibile sul sistema operativo di Microsoft.

Spesso e volentieri, le versioni software preseti nelle repository delle distribuzioni, non sono aggiornate come dovrebbero e capita di inciampare i vecchie ed obsolete release con gravi falle o mancanze a livello di funzionalitá. Ora, una delle peculiaritá delle repository stesse é la loro estensione, la possibilitá di aggiungere piú e piú fonti da cui pescare gli applicativi che ci interessano.

Con questo pratico #howto, vi spiegheremo come inserire la repository ufficiale di Virtualbox su distribuzioni Ubuntu e Debian based.

Per prima cosa dobbiamo rimuovere le possibili versioni installate di Virtualbox, in modo da eliminare alla radice qualsiasi problematiche legata a conflitti d’installazione:

sudo apt remove virtualbox*

Per poter avere accesso alla repository di Virtualbox, dobbiamo scaricare e registrare la chiave Oracle:

wget -q https://www.virtualbox.org/download/oracle_vbox_2016.asc -O- | sudo apt-key add -

Procediamo ora all’aggiunta della repository, apriamo quindi il sources.list di sistema col nostro editor preferito (in questo caso nano):

sudo nano /etc/apt/sources.list

ed aggiungiamo a fondo pagina la nuova repository

deb https://download.virtualbox.org/virtualbox/debian NOME_RELEASE contrib

avendo la premura di cambiare NOME_RELEASE col codename della nostra release (ad esempio xenial per Ubuntu 16.04).

Nel caso non foste sicuri del codename della vostra distribuzione, prendete esempio dalle repository giá presenti, ad esempio: se é presente la dicitura xenial-security, il vostro codename sará xenial.

Possiamo ora procedere all’installazione via APT:

sudo apt update
sudo apt install virtualbox-5.2

A seguira potete configurare virtualbox secondo la procedura standard prevista per la vostra distribuzione.


info Il contenuto di questo articolo é libero alla condivisione, a patto che venga citata la fonte (linuxhub.it)


chat Discuti questo articolo con
help Debian Italia
Ubuntu Italia
/gentedilinux
ubuntu